ASSOCIAZIONE "SCINTILLE: TEATRO E SPAZIO CREATIVO"

Di norma il corso di formazione annuale ha una cadenza settimanale, per un totale di tre o quattro incontri mensili, eccezion fatta per i periodi n cui si lavora agli allestimenti teatrali, allorché gli incontri possono essere più numerosi.

Solitamente i corsi seguono il calendario scolastico: da settembre a giugno e si concludono con un saggio teatrale di fine corso.

Ogni gruppo, a seconda dell'età e del livello raggiunto negli anni, segue un proprio percorso formativo; esiste comunque una coerenza interna che sta alla base di tutti i percorsi e che è l'impronta del tipo di lavoro teatrale di Scintille.

La rappresentazione finale non è considerata il fine principale del corso, per quanto l'incontro con il pubblico rappresenti un magico e fondamentale momento di crescita individuale e di gruppo. In ogni caso, considerando il teatro come uno strumento e non un fine ultimo, l'importanza del percorso a livello individuale e di gruppo resta in primo piano.

Il gruppo ha un'importanza primaria quando si tratta di laboratori teatrali; esso è il contenitore, il luogo protetto del "non giudizio", dove vengono esplorati, accolti e tollerati modi di essere diversi da ciò che è quotidiano, normale, reale, dove vengono affrontate, rielaborate, rese teatrali situazioni reali difficili o negative.

All'interno del gruppo di teatro ciascuno può giocare, esplorare, inventare, lasciare esplodere le proprie voci più interiori, sussurrare i propri sentimenti più nascosti, trasformarsi in personaggi diversi, fare un viaggio profondo verso la conoscenza di sé e degli altri.

Ogni anno i diversi gruppi, sotto la guida dell'insegnante Katya Troise, possono essere variegati; si possono tuttavia riassumere in queste tre categorie principali: gruppi bambini, gruppi ragazzi e gruppi adulti.

CORSI


I corsi di teatro includono diversi gruppi di bambini, ragazzi e adulti.                                                                         REGOLAMENTO DELL'ASSOCIAZIONE

Scarica il volantino

Bambini


Con i bambini, che per loro natura già usano il teatro nei giochi quotidiani, tutta l'attività è basata sul gioco di finzione, e centrale è dunque l'aspetto ludico.

Attraverso semplici giochi, esercizi teatrali, il travestimento, il gioco del "Facciamo finta che...", l'invenzione di storie e personaggi, si permette ai piccoli partecipanti di entrare in confidenza con la propria creatività e con quella del gruppo.

L'elemento del "magico", e il canale della fantasia sono i fili conduttori per ciò che concerne il teatro con i bambini.



Nella foto un momento del corso di teatro per bambini: I cavalieri e la principessa Neva, lavoro sensoriale sul tema del bosco

Ragazzi


Nei percorsi teatrali formativi con i più giovani, il teatro viene inteso come prezioso strumento per un'educazione emotiva oggi più che mai, socialmente indispensabile. L'universo dei ragazzi è molto vasto, poiché in questa delicata fase della vita essi cambiano molto rapidamente, sebbene le trasformazioni interiori restino spesso invisibili al mondo.

Proprio per questo motivo il lavoro con i ragazzi è fortemente e volutamente legato alle tecniche del teatro sociale, poiché esso parte dal loro vissuto quotidiano. I loro sentimenti, le storie, i vissuti più profondi e nascosti sono al centro del lavoro di laboratorio.




Nella foto un momento del corso di teatro per ragazzi: lavoro sul tema La città (da Marcovaldo, di Italo Calvino)

Adulti


Con quali elementi si può costruire una scena teatrale? Come arrivare ad interpretare un personaggio? Come affrontare un testo teatrale?

Attraverso esercizi di gestualità, utilizzo della voce come strumento, improvvisazione, sviluppo della sensorialità - esperienze che permetteranno di scoprire diversi linguaggi fisici e sonori - si approderà al lavoro su un personaggio e all'interpretazione di un testo; grande importanza è data alle immagini, come strumento di lavoro.




Nella foto un momento del corso di teatro per adulti: lavoro sul testo Zorro, di Margaret Mazzantini